Muore dissanguata nel cortile di casa. Gli amici: Graffiata e uccisa dal gatto

Segui Newsitaliane.it

Un’anziana donna di ottantotto anni, la signora Silvana Masotti, lunedì è stata trovata nel cortile di casa sua a Vada, nel Livornese, priva di vita. La signora sarebbe morta dissanguata in pochi minuti: chi l’ha trovata ha notato subito una ferita alla gamba destra e tanto sangue intorno a lei. Una ferita che, almeno secondo amici e conoscenti dell’anziana, potrebbe essere stata provocata da un gatto. È il quotidiano Il Tirreno a ricostruire la drammatica vicenda. A rendersi conto di quanto accaduto è stata una vicina della vittima, che passando davanti casa sua e vedendola nel cortile l’ha salutata da lontano come di consueto. Non ricevendo risposta si è però preoccupata e, avvicinandosi, si è accorta del sangue intorno alla sedia e ha chiamato aiuto. Ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto per Silvana Masotti non c’era più nulla da fare.

La donna è morta dissanguata in pochi minuti – Fin da subito è stato chiaro che a causare la morte della donna è stata l’eccessiva quantità di sangue fuoriuscito troppo velocemente dalla ferita sulla gamba destra. La signora, da quanto emerso, assumeva fluidificanti del sangue e questi farmaci sicuramente non hanno favorito la coagulazione della ferita o comunque il blocco del flusso sanguigno. Sul posto, insieme ai soccorritori, è arrivata anche l’inquilina del piano terra dell’edificio in cui viveva la vittima, proprietaria di un gatto che secondo i vicini potrebbe appunto aver ferito e ucciso la signora. L’amica, che aveva salutato poco prima l’anziana per andare a fare una commissione dicendole a quanto pare di non pensare al suo gatto, è rimasta sotto choc. La morte dell’anziana ha lasciato senza parole anche l’intera comunità vadese dove la vittima – storica materassaia – era molto conosciuta.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *