La sua vita sembrava finita a 18 anni. Poi incontra l’uomo che le salva la vita

Ciara Nelson è una ragazza di diciotto anni di Melbourne che oltre un anno fa ha scoperto di avere un tumore al cervello. L’incubo della adolescente è iniziato dopo un incidente durante una partita di netball. La ragazza ha battuto la testa e da allora ha cominciato a soffrire di nausea e dolori. Dopo aver fatto una serie di controlli è arrivata la drammatica diagnosi: il cancro non poteva essere rimosso con nessuna operazione dato che secondo i medici avrebbe esposto Ciara a rischio di danni cerebrali o ictus. Insomma, era per molti inoperabile. Ma invece recentemente Ciara ha trovato un neurochirurgo disposto a operarla. Si tratta di Charlie Teo, un noto medico di Sydney che ha eseguito un intervento rivoluzionario sulla ragazza. La mamma della diciottenne, che ai media australiani ha detto di aver consultato medici in tutto il mondo e di aver trovato nel dottor Teo l’unico disposto a operare la figlia, ha spiegato che il lungo intervento è stato eseguito due settimane fa al  Randwick’s Prince of Wales Hospital ed è stato un successo.

Dopo l’intervento il dottor Teo ha detto alla mamma di Ciara di aver capito perché altri suoi colleghi si erano rifiutati di operare la ragazza: “Mi ha detto che è stato uno degli interventi più difficili da lui mai eseguiti a causa della posizione del tumore nel cervello”. La mamma di Ciara ha detto anche che dopo aver trascorso due giorni in terapia intensiva ed altri in reparto, la ragazza è tornata a casa dove si sta riprendendo: “Diventa più forte ogni giorno che passa, è ancora stanca e ci vorrà del tempo. Ha un disturbo alla vista, ma speriamo sia temporaneo”, ha spiegato aggiungendo che il medico le ha detto di essere convinto di aver rimosso il cento per cento del tumore. Ora la famiglia di Ciara – che ha voluto ringraziare quanti hanno donato fondi per poter finanziare l’operazione della ragazza – attende i prossimi esami per averne conferma delle condizioni della giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *