“Miracolo” in provincia di Cuneo: dopo 62 anni nata la prima bambina

Un evento più unico che raro ha fatto balzare la Val Varaita, in provincia di Cuneo, agli onori delle cronache nazionali. No, non si tratta di uno strano fenomeno atmosferico, né astronomico, quanto piuttosto della nascita di una bambina. Proprio così: non accadeva da 62 anni. La piccola si chiama Rebecca ed è figlia di un uomo e una donna di Caldane, borgata a 1.200 metri di quota. La piccola è la sesta abitante del villaggio, la quinta componente della famiglia Ruà: “Fino a novembre scorso eravamo con mia moglie Cinzia e gli altri due nostri figli Isabelle e Ivan gli unici abitanti – racconta a “La Stampa” papà Luca – ora si sta trasferendo in una casa qui vicino una signora”. L’arrivo di Rebecca è stato salutato con gioia anche dai residente dei centri vicini: “Forse è un segnale che le montagne stanno tornando a ripopolarsi”.

In Italia anche nel 2017 più morti che nati

La situazione è in realtà preoccupante in tutta Italia: secondo l’ultimo Bilancio demografico nazionale infatti nel 2017, per il terzo anno consecutivo, i nati sono stati meno di mezzo milione. Per la precisione 458.151, -15 mila sul 2016, e mai così pochi dall’unità d’Italia. Tra neonati, 68 mila sono stranieri (14,8% del totale), ma anch’essi sono in calo. I morti invece sono stati quasi 650 mila, circa 34 mila in più rispetto al 2016: si tratta del numero più alto dal 1945, con una tendenza di continua crescita dovuta all’invecchiamento della popolazione.

Al 31 dicembre risiedono in Italia 60.483.973 persone, di cui più di 5 milioni di cittadinanza straniera, pari all’8,5% dei residenti a livello nazionale (10,7% al Centro-nord, 4,2% nel Mezzogiorno).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *