Getta dall’auto in corsa l’ex compagna e figlia di un anno. Dramma in strada. I corpi a terra

Segui Newsitaliane.it

I carabinieri hanno arrestato un uomo di 30 anni, già noto alle forze dell’ordine, che si è reso responsabile di un grave atto di violenza ai danni dell’ex compagna e della figlia, una bambina di appena 1 anno, avvenuto a Casoria, nella provincia di Napoli. Stando a quanto si apprende, il 30enne ha dapprima rapinato la ex compagna, una donna di 29 anni, rubandole duemila euro in contanti e degli orecchini: poi, dopo la rapina, ha scaraventato fuori da un’automobile in corsa la donna e sua figlia, una bambina di solo un anno.

È stata proprio la 29enne ad allertare i carabinieri. Nel frattempo, l’uomo è tornato alla carica e ha cercato di strappare alla donna il cellulare con il quale stava chiamando le forze dell’ordine, per fortuna senza successo, dandosi poi alla fuga. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, non hanno trovato il 30enne, ma sono riusciti a rintracciarlo poco dopo nella sua abitazione: l’uomo è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale, dove è in attesa di essere giudicato. La 29enne e la bambina, medicate in ospedale, per fortuna non hanno riportato ferite gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *