Si ribalta l’auto, muore giovane mamma: Debora lascia due figli piccoli

Non ce l’ha fatta Debora Sulas, la donna di trentadue anni rimasta coinvolta sabato mattina in un terribile incidente vicino a Batignano, nel comune di Grosseto. Debora, mamma di due bambini piccoli, era ricoverata in condizioni disperate nel reparto di rianimazione del policlinico Le Scotte di Siena, dove è deceduta nella mattinata di domenica. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente mortale, la donna stava viaggiando su una Fiat verso Grosseto per andare a lavoro quando improvvisamente ha perso il controllo del mezzo in località Colombaio. Insieme a lei non c’era nessuno in auto. Non è ancora chiaro cosa sia successo ma sembra che nell’incidente non siano rimasti coinvolti altri mezzi. I carabinieri, a cui sono stati affidati i rilievi e che stanno indagando sulle cause dell’incidente, hanno rinvenuto tracce che riconducono prima a uno sbandamento dell’auto sul lato destro e poi su quello sinistro della strada, dove la vettura della trentaduenne ha finito la sua corsa ribaltandosi. Non è escluso che l’auto possa aver perso aderenza con l’asfalto a causa della pioggia che stava cadendo in quel momento.

La donna è morta il giorno dopo il ricovero in ospedale – L’impatto è stato violentissimo tanto che all’arrivo dei soccorritori la vittima era fuori dall’abitacolo. La giovane mamma ha battuto la testa ed è stata ritrovata in condizioni gravissime: il personale del 118, arrivato con un’ambulanza, ne ha ordinato l’immediato trasferimento all’ospedale senese con l’elicottero sanitario Pegaso. Purtroppo però per lei non c’è stato nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nell’incidente stradale. Come ricostruiscono i quotidiani locali, Debora Sulas era originaria della Sardegna ma da tempo viveva in Maremma. Era separata e attualmente viveva con il nuovo compagno e i due figli a Batignano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *