Il piccolo Loris non ha pace. La sconvolgente scoperta

Oltraggio al piccolo Lorys: ignoti hanno rubato la foto del bambino dall’altarino costruito al canalone dove il piccolo è stato trovato senza vita. “Sono amareggiato, non so come si possa fare un gesto simile ad un angelo che non c’è più. Sto già preparando una nuova cornice con una bella foto di Lorys”, ha detto il nonno Franco Panarello, che per conto della famiglia si occupa dell’altarino. La notizia – diffusa dalla pagina del programma Quarto Grado – arriva dopo che mamma Veronica è stata trasferita nel carcere delle Vallette in Piemonte, dove ha chiesto di essere trasferita per poter usufruire di un programma di studi. La mamma di Santacroce Camerina continua a professarsi innocente del delitto del piccolo Lorys, trovato cadavere proprio in quel canalone dove oggi è avvenuto il macabro furto, nel novembre del 2014.

Veronica è stata condannata con sentenza d’appello lo scorso 5 luglio. La corte ha confermato la pena di 30 anni di reclusione pronunciata in primo grado. Secondo i giudici sarebbe stata proprio lei a strangolare il piccolo e abbandonare il cadavere per poi simulare la scomparsa. Veronica, invece, continua a puntare il dito contro l’ex suocero, Andrea Stival, contro il quale si è addirittura scagliata alla lettura della sentenza. Movente del delitto, secondo quanto raccontato dalla mamma di Lorys, sarebbe stata la paura che il piccolo raccontasse di una relazione intima che Stival aveva con la nuora. Il nonno del piccolo Lorys è risultato estraneo a ogni accusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *