Festeggia il compleanno poi va a violentare la vicina di casa

Segui Newsitaliane.it

La festa di compleanno di un ragazzo romeno residente nell’hinterland Novara è finita con una violenza sessuale su una vicina di casa. L’uomo, un falegname che ha appena compiuto 28 anni, è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile della questura di Novara, a cui la donna, una coetanea di origini dominicane, ha sporto denuncia dopo la violenza. E’ accaduto lo scorso 27 settembre: il ragazzo aveva festeggiato il compleanno in casa. Quando gli amici hanno lasciato la sua abitazione, si è presentato alla porta della vicina di casa, che conosceva soltanto di vista, suonando il campanello e, con una scusa, convincendo la donna ad aprire la porta quel tanto che bastava per spalancarla con un colpo ed entrare. Nel giro di pochi minuti è stato il panico e quella che doveva essere una tranquilla serata di relax in casa, si è trasformata nel peggiore degli incubi.

Il giovane, ubriaco, indossava solo le mutande ed aveva in mano un bastone con il quale ha minacciato di morte la sudamericana, che nulla ha potuto fare per fermarlo, vista la sua forza.  Prima l’ha picchiata, poi l’ha stuprata. Solo  quando la vittima della violenza ha trovato la forza di infrangere sulla testa del suo aguzzino un oggetto in ceramica, il giovane romeno si è allontanato, rinchiudendosi nel suo appartamento. Come spiega Repubblica è lì che i poliziotti l’hanno fermato, dopo che la donna, aiutata da un’amica, ha denunciato la violenza in Questura. Il ragazzo è stato identificato grazie alla descrizione della vittima, e alla vistosa ferita alla testa. Si era chiuso in casa, senza fare nessun rumore, nella speranza che nessuno lo trovasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *