Sonia è morta nella notte. Dopo la tragedia di pochi anni fa, anche l’erede della nota famiglia ha perso la vita

In un drammatico incidente stradale in Francia è morta Sonia Dogliotti, discendente della nota famiglia di viticoltori di Castiglione Tinella, nel Cuneese. La donna, appassionata motociclista di trentanove anni, domenica pomeriggio ha avuto un incidente sulla strada tra Ventimiglia e il Colle di Tenda, nel sud della Francia. Da quanto emerso, Sonia Dogliotti ha perso la vita scontrandosi con un’auto dopo aver evitato l’impatto con una moto caduta davanti a lei. Prima di lei infatti un motociclista avrebbe perso il controllo del mezzo all’altezza di una curva, finendo a terra assieme al passeggero. Poco dopo è sopraggiunta un’altra moto, condotta dalla vittima che, sorpresa dal mezzo a terra, nel tentativo di evitarla sarebbe finita contro un’autovettura che procedeva in direzione opposta. Per la trentanovenne piemontese lo scontro e la caduta sono stati fatali. L’incidente stradale ha creato enormi disagi al traffico, lunghissime code e la chiusura temporanea della strada per consentire le operazioni di soccorso.

Per la famiglia Dogliotti si tratta del secondo grave lutto in pochi anni – Figlia di Pier Franco e Anna Maria, la motociclista era la nipote di Romano Dogliotti, presidente del Consorzio dell’Asti Docg. Lavorava nell’azienda vitivinicola di famiglia fondata nel 1870. Per la famiglia Dogliotti si tratta del secondo grave lutto: il fratello di Sonia, Massimo, è morto anni fa in un incidente in una vigna su un trattore che si era ribaltato. E sempre in moto ha perso la vita anche un cugino della donna. Oltre ai genitori, la trentanovenne lascia le sorelle Jessica e Monica. La salma è stata composta a Nizza in attesa del nullosta per i funerali. La tragica notizia della morte di Sonia Dogliotti è arrivata ben presto a Castiglione Tinella suscitando grande dolore. In segno di lutto l’Amministrazione comunale ha rinviato a data da destinarsi l’evento “Versi in vigna”, in programma per la serata di mercoledì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *