“Ero scioccato”. Rapporti intimi con l’alunno minorenne nei bagni dell’aereo, ma non è tutto. Emergono particolari raccapriccianti

Nonostante il suon ruolo di insegnante, avrebbe avviato  una relazione con un suo alunno poco più che 16enne, arrivando anche ad avere un rapporto sessuale con lui nella toilette di un aereo mentre tornavano da una gita scolastica in cui lei era l’accompagnatrice. Queste le pesantissime accuse nei confronti di una professoressa britannica di 29 anni,  Eleanor Wilson, ora  a processo davanti ai giudici del Tribunale di Bristol. La vicenda scoperta solo quando un altro allievo maschio della scuola si è reso conto della relazione e ha minacciato di rivelare tutto se la 29enne non si concedeva anche a lui.  I fatti contestati alla donna risalgono al periodo tra agosto e settembre 2015 quando la scolaresca era andata in vacanza accompagnata dalla prof.

Secondo il racconto del ragazzo, erano entrambi ubriachi quando Wilson – che aveva un fidanzato in quel momento – avrebbe iniziato a baciarlo sull’aereo. “Ero scioccato”, ha aggiunto il giovane, ricordando che la donna ha proseguito per qualche minuto prima di fargli cenno di entrare in bagno. Il  minore ha rivelato che sono stati diversi gli incontri tra i due dopo quel rapporto e che ad un cento punto la professoressa gli avrebbe detto di essere incinta di lui ma che avrebbe abortito. Secondo l’accusa, in base alle testimonianze degli altri,  la coppia in realtà si era avvicinata durante le vacanze quando tutti li vedevano spesso insieme. Per i pm sono state le circostanze in cui i due hanno interagito durante la gita scolastica che hanno portato poi a travalicare i confini del rapporto tra  insegnante e alunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *