Il marito l’aveva accompagnata dal medico, da quel giorno è scomparsa nel nulla. Oggi Flora è tornata. E quando le chiedono cosa è successo negli ultimi 42 anni ecco cosa emerge

Segui Newsitaliane.it

Tre agosto 1975: è questa la data in cui Flora Stevens è stata vista per l’ultima volta. Suo marito l’aveva appena accompagnata dal medico, ma da quel momento in poi della donna non avrebbe più avuto nessuna notizia, almeno fino a ieri quando – grazie a un’indagine condotta dalla polizia della contea di Sullivan, Stato di New York – Flora è stata ritrovata. Per la donna gli ultimi 42 anni della sua esistenza sono un buco nero: non ha nessun ricordo, visto che soffre di demenza. Non sa dove sia stata né con chi abbia vissuto o come. Era il 15 settembre quando il caso della sua sparizione è stato risolto: Ian Salomon, un investigatore della polizia di New York, ha contattato l’ufficio dello sceriffo della contea di Sullivan per tentare di identificare i resti di una donna trovati nella contea di Orange. Per il poliziotto la descrizione del corpo rispondeva a quello di Flora.

In seguito alla segnalazione, l’investigatore della contea di Sullivan Rich Morgan ha effettuato ricerche tra le banche dati federali e statali per rintracciare i parenti di Flora e ottenere un campione di Dna da poter usare per un confronto con i resti. Dai database però risultava che nessun familiare era ancora in vita e che anche il marito era deceduto. Ciò che si scoprì però fu che qualcuno, nel Massachussetts, stava utilizzando la tessera di previdenza sociale di Flora Stevens: il numero identificativo della donna era collegato a una casa di cura di Lowell, a nord di Boston.

A 42 anni dalla scomparsa della donna per gli investigatori si era aperta una nuova pista, confermata poi dal personale della struttura: quel codice apparteneva a una certa Flora Harris che era arrivata nell’istituto nel 2001. “Stesso nome, cognome diverso, ma la stessa data di nascita e numero di previdenza sociale”, ha spiegato il detective a CBS Boston. E’ stato in questo modo che alcuni giorni fa l’ispettore Morgan e un altro investigatore hanno raggiunto l’istituto e trovato un’anziana di 78 anni.

Grazie ai documenti medici, gli agenti sono riusciti a rimettere insieme i pezzi del suo passato. Prima di giungere nella casa di cura di Lowell nel 2001, Flora aveva vissuto in almeno altri due istituti. “Non è mai troppo tardi per risolvere il caso di una persona scomparsa. Nemmeno se non si trova da 42 anni”, ha detto lo sceriffo di Sullivan Mike Schiff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *