“Potete fermarvi un attimo, vorrei vedere il mare per l’ultima volta” Così hanno esaudito il suo desiderio

Segui Newsitaliane.it

Un vecchietto su una barella, all’interno di un’ambulanza ferma su una spiaggia. Col portellone aperto davanti all’anziano e il mare di fronte a lui. È toccante uno scatto apparso in questi giorni su Facebook, che ritrae appunto un signore che, costretto su una barella in ambulanza, guarda il mare. Il suo mare, quello di Marina di Carrara, che probabilmente non vedrà mai più dato che, a causa delle sue precarie condizioni di salute, dalla Toscana lo hanno portato in Piemonte, nel Cavanese. Ma prima di lasciare la sua terra quel signore della foto, un uomo di ottantotto anni, ha chiesto un favore all’equipaggio della Croce Rossa di Ivrea.

“Potete fermarvi un attimo, vorrei vedere il mare”, avrebbe detto con gentilezza ai volontari, forse consapevole del fatto che probabilmente non avrebbe più rivisto quel panorama. E i medici e gli infermieri che lo stavano trasferendo in Piemonte hanno deciso di accontentarlo. Dopo aver interpellato la famiglia l’equipaggio della Croce Rossa di Ivrea ha fermato quindi l’ambulanza a due passi dalla spiaggia e aperto il portellone per mostrare al paziente il mare. Solo dopo quell’emozionante momento e una fotografia scattata anche insieme all’equipaggio della Croce Rossa di Ivrea, il viaggio dell’anziano verso il Nord è ricominciato.

“Grazie a quanti hanno fatto vedere al mio babbo il mare” – “Volevo ringraziare i quattro angeli volontari della Croce Rossa di Ivrea – ha scritto il figlio dell’anziano paziente su Facebook elencando i nomi dei membri dell’equipaggio – che ci hanno aiutato a trasportare il mio babbo in ambulanza da Carrara a Ivrea e hanno acconsentito a fargli vedere, forse per l’ultima volta, il mare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *