Un’agonia durata due giorni, ma Giuseppe non ce l’ha fatta, aveva solo 31 anni. Il commovente gesto della famiglia

Segui Newsitaliane.it

È morto in ospedale a Bolzano Giuseppe Pagliuso, un trentunenne vittima di un brutto incidente stradale in motocicletta sabato scorso. L’uomo, originario di Lamezia Terme e residente in Alto Adige, era caduto rovinosamente con la sua moto Ducati Monster a San Giacomo di Laives, nella provincia di Bolzano. Secondo quanto ricostruito, in prossimità di una curva il giovane è finito a terra con la sua motocicletta per cause che sono ancora al vaglio dei carabinieri del radiomobile di Bolzano. Subito soccorso da alcuni automobilisti di passaggio che hanno assistito al drammatico incidente, il centauro è stato medicato dai sanitari del 118, arrivati sul posto in pochi minuti con un’auto medica e l’ambulanza, che poi lo hanno trasferito d’urgenza all’ospedale San Maurizio di Bolzano. Le condizioni del motociclista erano però state giudicate immediatamente gravi. Tante le lesioni riportate nella caduta e alle fine, purtroppo, i medici dell’ospedale di Bolzano non hanno potuto far nulla per salvargli la vita.

La famiglia ha deciso di donare gli organi – Come ricordano i quotidiani locali, a Laives Giuseppe si era trasferito un anno fa insieme alla moglie e ai due figlioletti di nove e sei anni. Giuseppe aveva scelto l’Alto Adige e in particolare Laives perché lì vive da tempo la sorella Maria. Artigiano, aveva lavorato anche il giorno dell’incidente mortale. Un amico ha raccontato che insieme avevano montato dei pannelli di cartongesso: “Era uno che non si tirava mai indietro e se c’era da fare, veniva anche il sabato e la domenica”. Sabato sera, stando a quanto emerso, era uscito in moto solo per andare a prelevare a un bancomat. Doveva tornare a casa dalla moglie e i figli dopo pochi minuti, ma purtroppo a casa non è mai tornato. La moglie e gli altri familiari hanno deciso di donare gli organi dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *