Si spara in testa per errore durante i festeggiamenti per un matrimonio: muore medico di 39 anni

Quello che avrebbe dovuto essere un giorno di festa si è trasformato in una tragedia: durante un matrimonio a Kozagac, nella provincia turca di Konya, un medico 39enne si è sparato in testa per errore, mentre tentava di rimettere a posto la propria pistola.

Come si legge sul Daily Mail, durante le celebrazioni nuziali in Turchia è tradizione sparare esplodere colpi in aria. E così mentre erano in corso i festeggiamenti, alcuni ospiti hanno iniziato a puntare le armi verso il cielo. Tra di loro c’era anche Hasan Akdemir, che tuttavia si è accorto che la sua arma aveva qualcosa che non andava. Invece di lasciar perdere e riporre la pistola nella fondina, il 39enne non si è dato per vinto e ha cominciato a maneggiare l’arma,  convinto di poter capire qualche fosse il problema e riprendere a sparare. Una mossa che gli è costata la vita. Il medico, non avvezzo al mondo delle armi, ha finito per premere il grilletto convinto che la pistola ancora fosse inceppata. Il proiettile partito inavvertitamente l’ha colpito alla testa.

La corsa in ospedale è stata inutile. Trasportato in condizioni disperate da un’ambulanza al nosocomio statale di Atasehir, Hasan è stato sottoposto a un intervento chirurgico, ma gli sforzi dei suoi colleghi non sono serviti a niente. Le autorità locali hanno aperto un’inchiesta sulla sua morte, ma tutti i testimoni presenti al momento della tragedia concordano nel riferire che si è trattato di un drammatico quanto sfortunato incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *