Non ha il pene, ma fa sesso con due donne con un oggetto: 35enne denunciato per molestie

Segui Newsitaliane.it

Ha usato un “oggetto sconosciuto” per fare sesso con due donne che non avevano idea del suo handicap. Carlos Delacruz, 35 anni, aggressore sessuale privo del pene, ora risulta iscritto nel registro dei molestatori per aver ingannato due donne durante i rapporti sessuali. Come riporta il Mirror, entrambe le vittime, con cui l’uomo ha avuto una relazione in tempi diversi – una per quasi tre anni e l’altra per nove mesi – si sono lamentate di aver provato “dolore estremo” durante il rapporto sessuale seguito da sanguinamento, tanto da fermarlo. Stando a quanto accertato dalla Corte di Edimburgo, Delacruz, originario di Banknock, in Scozia, aveva sempre rifiutato di farsi vedere nudo e di farsi toccare, e a letto si era sempre “esibito” a luci spente.

Le due donne (la cui identità non è stata rivelata per ragioni legali) hanno testimoniato di essere rimaste “scioccate” dalla scoperta che Delacruz non avesse il pene e nei rapporti sessuali utilizzasse un oggetto sconosciuto senza il loro consenso, fingendo che fosse l’organo genitale. Accuse che il 35enne non ha potuto far altro che ammettere. Secondo la ricostruzione del procuratore Kirsten Cockburn, l’uomo “l’imputato avrebbe avuto una relazione con una dal maggio 2013 e gennaio 2016”, solo in un’occasione la donna si sarebbe accorta che Delacruz nascondeva qualcosa: “L’imputato le ha voltato le spalle e in quel momento la vittima ha provato a toccargli il pene sentendo come un involucro” ha detto Cockburn. La relazione è finita nel gennaio 2016 con la donna che ha informato la polizia a maggio di quell’anno dopo aver appreso che Delacruz “le aveva mentito e non aveva il pene”.

A scoprire il segreto dell’uomo è stata però la seconda donna (con la quale il 35enne ha avuto una relazione durata 9 mesi e terminata nel maggio del 2017) che lo ha immediatamente denunciato; interrogato, non ha rilasciato alcun commento, ma il medico che l’ha visitato mentre era in custodia ha confermato “che era privo del pene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *