Dolores O’Riordan dei Cranberries non si è suicidata. Dopo mesi emerge verità

Segui Newsitaliane.it

La cantante dei Cranberries Dolores O’Riordan, scomparsa lo scorso gennaio è morta per affogamento, stando a quanto ha stabilito il Coroner del Tribunale di Westminster. Il medico legale, infatti, ha stabilito che la cantante che fu trovata senza vita lo scorso 15 gennaio sommersa nella vasca del bagno di una stanza di un albergo di Londra, è morta a causa di un’intossicazione alcolica e sarebbe morta quindi per quello che il medico ha definito “un tragico incidfìente”. Stando a quanto riporta la BBC la O’Riordan sarebbe morta dopo una serata in cui avrebbe fatto uso e abuso di un’ingente quantità di alcol, come ha detto uno dei testimoni davanti al Giudice.

Escluso il suicidio

L’inchiesta ha stabilito che non era presente, sul corpo della cantante, alcun tipo di ferita o segni di autolesionismo, come in un primo momento si era pensato, dando credito alla possibilità che la cantante – una delle voci che hanno segnato il rock degli anni 90 – avesse potuto suicidarsi: “Non vi è alcuna prova che questo sia altro che un incidente. Non vi era alcuna intenzione, pare essere solo un tragico incidente”. La cantante si trovava in un l’albergo londinese per alcune registrazioni come aveva specificato una nota della famiglia apparsa subito dopo la notizia della sua morte: “La cantante si trovava in Inghilterra con la band irlandese dei Cranberries per una sessione di registrazioni. Non ci sono al momento ulteriori dettagli”.

Ritrovata senza vita nella camera d’albergo

Stando a quanto riporta il Guardian, il suo livello di alcol era quattro volte più alto del limite, con 330mg per 100ml di sangue. La cantante era stata trovata sommersa dall’acqua con il volto all’insù  da una cameriera dell’Hotel Hilton di Londra. Il Guardian spiega anche che erano state trovate prove di un alto tasso di fumo (la cantante aveva fumato un pacchetto intero di sigarette), alcol appunto, e anche l’uso di medicine prescritte compreso il lorazepal (Tavor). Nel 2017 la band aveva prima annunciato e poi cancellato parte di un tour che li avrebbe visti impegnati in Europa, il motivo era proprio la salute della cantante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *