Crolla ponte a Calcutta, auto e persone intrappolate sotto le macerie

Segui Newsitaliane.it

Un ponte stradale è crollato nella città di Calcutta, nell’est dell’India. Secondo quanto riferisce l’agenzia indiana ZeeNews, il primo bilancio della tragedia parlava di almeno cinque morti, ma Firhad Hakim, ministro della stato del Bengala, ha successivamente smentito questa informazione. “Non ci sono morti, contrariamente a quello che si era immediatamente detto, ma solo feriti”, ha chiarito il ministro all’agenzia ANI News parlando del crollo del ponte a Calcutta. Secondo quanto affermato dal ministro, tutti gli automobilisti e i passanti coinvolti sarebbero stati liberati dalle macerie e dalle lamiere delle auto che li intrappolavano.

L’incidente, che ricorda il tragico crollo del ponte Morandi a Genova del 14 agosto scorso, è avvenuto nel pomeriggio intorno alle 16.45 ora locale a Majerat, un’area a sud della città. Il ponte si trova sul percorso della trafficata Diamond Harbour Road, nel sud della città di Calcutta. Ne è crollata improvvisamente solo una sezione, mentre il resto della struttura sembrerebbe non aver subito danni.

Soccorritori sul posto per liberare le persone dalle macerie – I soccorritori sono intervenuti sul posto per liberare il prima possibile le persone rimaste sotto le macerie. Secondo quanto riportano alcune fonti, tra i mezzi coinvolti ci sarebbe anche un autobus. Polizia, esercito e vigili del fuoco sono stati chiamati sul posto per le operazioni di soccorso e salvataggio. Stando alle informazioni riportate dalla stampa locale, almeno nove persone sono state ricoverate in condizioni critiche. 

Il precedente a Calcutta – In India incidenti di questi tipo non sono rari. L’ultimo simile a Calcutta risale al 31 marzo del 2016, quando la struttura di un cavalcavia in costruzione in uno dei quartieri a più alta densità di popolazione della città crollò sulla strada sottostante uccidendo oltre venti persone e intrappolandone decine sotto le macerie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *