Una serie di ferite mortali, e il suo amico l’ha trovato ormai in fin di vita. Una morte atroce e assurda per l’uomo, aggredito brutalmente dal toro

Segui Newsitaliane.it

È morto dopo essere stato ripetutamente incornato dal proprio toro. Così è deceduto un agricoltore di 66 anni residente a Riparbella, in provincia di Pisa, aggredito all’improvviso dall’animale per cause ancora da chiarire. Secondo quanto si apprende da un’iniziale ricostruzione della dinamica dell’incidente, l’agricoltore sarebbe stato improvvisamente caricato dall’animale e sarebbe morto sul colpo. All’aggressione ha assistito attonito un amico del 66enne, accorso nella tenuta dell’agricoltore dopo aver sentito le urla dell’uomo: a causa della ferocia dell’animale, l’uomo non è riuscito a intervenire e non ha potuto far altro che allertare i soccorsi.

La vittima sarebbe stata aggredita all’improvviso mentre si trovava di spalle e stava pulendo il recinto dei bovini dove c’erano le mucche. Il toro, secondo quanto si apprende, in passato non avrebbe dato mai segni di aggressività e l’aggressione sarebbe stata difficilmente prevedibile. L’animale ha colpito l’agricoltore 66enne alle spalle scaraventandolo a terra nel recinto e avrebbe poi continuato a colpirlo con le corna mentre giaceva a terra. Il personale sanitario del 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso mentre sul posto sono giunti anche i carabinieri che hanno informato l’autorità giudiziaria. La testimonianza dell’amico farebbe comunque pensare a un incidente improvviso e imprevedibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *