Terni, violentata da un amico di famiglia rimane incinta a soli 12 anni: arrestato 31enne straniero | Newsitaliane.it

Terni, violentata da un amico di famiglia rimane incinta a soli 12 anni: arrestato 31enne straniero

Aumenta ogni giorno sempre più, purtroppo, il numero dei minori costretti a subire violenza ed ecco che l’ultima terribile notizia arriva direttamente dall’Umbria e precisamente da Terni e vede come protagonista una bambina di soli dodici anni che stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni, sarebbe rimasta incinta in seguito alle violenze subite da parte di un uomo di 31 anni, amico di famiglia. Stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni sembra proprio che le indagini abbiano avuto inizio alla fine del 2015 quando l’adolescente insieme alla sua famiglia si è recata presso l’ospedale Santa Maria per essere sottoposta a degli accertamenti ed ecco che, proprio in seguito alla visita effettuata i medici hanno scoperto che la ragazzina, oggi tredicenne, era incinta e precisamente al quarto mese di gravidanza per cui non era più possibile praticare un eventuale aborto. La dodicenne ha dunque portato a termine la gravidanza, il bambino è nato nei mesi scorsi fortunatamente sano e, sempre alcune indiscrezioni rivelano che è stato affidato ai servizi sociali nella speranza che qualche famiglia possa adottarlo e accoglierlo nella propria casa.

Come precedentemente anticipato, proprio alla fine del 2015, dopo essere stata scoperta la gravidanza della dodicenne, ecco che hanno avuto inizio le indagini nel corso delle quali, la ragazzina non sembrerebbe aver mai fatto il nome della persona che pochi mesi prima aveva abusato sessualmente di lei facendola rimanere incinta ed ecco che, al culmine delle indagini gli inquirenti hanno potuto scoprire e arrestare un giovane straniero di 31 anni residente a Terni ormai da diverso tempo, e che nello specifico è stato arrestato dalla squadra mobile in base ad un’ordinanza del gip Federico Bona Galvagno. In seguito al preciso e delicato lavoro di indagine svolto dagli inquirenti è stato possibile scoprire che l’uomo, proprio nel periodo in cui ha avuto luogo la violenza, frequentava l’abitazione della ragazzina e in un’occasione avrebbe avuto modo di rimanere da solo con lei e così proprio in quei momenti si sarebbe consumata la violenza a seguito della quale la ragazzina, ai tempi dodicenne, è rimasta incinta.

La dodicenne ha portato a termine la gravidanza, in quanto scoperta al quarto mese e quindi superato il periodo in cui può essere praticato l’aborto ovvero entro i tre mesi di gestazione, e ancora oggi, sempre stando a quanto emerso dalle ultime indiscrezioni, la giovane sembrerebbe essere ancora assistita dagli psicologi che stanno dunque cercando di aiutarla a superare il trauma riportato in seguito alla terribile vicenda che la vede protagonista. Risalire alla vera identità del presunto stupratore è stato possibile in seguito a mesi e mesi di accertamenti svolti dagli agenti della squadra mobile e soprattutto grazie alle testimonianze fornite da amici e familiari della dodicenne.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.