Neve e disagi sulle Autostrade italiane, allarme Freezing Rain: ecco cos’è e perchè è pericolosa | Newsitaliane.it

Neve e disagi sulle Autostrade italiane, allarme Freezing Rain: ecco cos’è e perchè è pericolosa

Non sembra arrestarsi l’ondata di maltempo sull’Italia e purtroppo anche per i prossimi giorni le temperature resteranno molto basse ed ancora sono previste nuove nevicate in diverse regioni d’Italia, anche a livello del mare. Nella giornata di ieri ad essere finito nel mirino è stato anche il Nord, visto che fino ai giorni scorsi l’ondata di maltempo e gelo sembrava aver interessato maggiormente le regioni del Sud. Al nord nella giornata di ieri sembra essere arrivata la neve con il conseguente rischio per la circolazione, tanto che sulla A13 Bologna-Padova, ieri mattina fino alle undici si è resa indispensabile la chiusura del tratto tra Rovigo sud e Padova industriale in direzione dell’A4 e tra allacciamento con la A4 e Rovigo sud in direzione di Bologna; l’autostrada è stata poi riaperta intorno alle ore 11.24, è questo quanto diffuso da Autostrade per l’Italia. Il motivo? Si è rischiato il verificarsi del fenomeno che viene chiamato “freezing rain”, che sostanzialmente si verifica quando la pioggia passa dallo stato liquido in aria al congelamento immediato toccando il suolo o un oggetto. Nello specifico, durante la caduta al suolo, i fiocchi di neve, incontrano prima strati d’aria con temperatura superiore a 0°C, e quindi nuovamente strati d’aria con temperatura inferiore a 0°C, attraverso i quali a causa della tensione superficiale delle gocce e della velocità i caduta, non ricongelano ma permangono in uno stato liquido detto di sopraffusione, creando un sottilissimo strato di ghiacci a contatto col suolo.

Si tratta sostanzialmente di un fenomeno imprevedibile ed incontrastabile, motivo per il quale l’autostrada è stata chiusa temporaneamente per la sicurezza della circolazione; il fenomeno del freezing rain, è infatti considerato molto pericoloso per per circolazione stradale, visto che può portare il guidatore ad una mancata percezione visiva e di conseguenza ad una mancata reazione dei fondenti a terra. Difficoltà nella circolazione si sono verificate anche in tutta la Bassa Padovana, sempre per la pioggia gelata e nello specifico pare siano stati segnalati disagi alla periferia del capoluogo euganeo e dunque a Monselice e ad Este a causa delle basse temperature.

Ma diciamo che i disagi alla mobilità hanno riguardato un pò tutte le regioni italiane e nello specifico sono state chiuse le seguenti strade: in Molise, la Statale 212 dal km 99 al km 104; in Puglia, la Statale 7 dal km 591 al km 595; in Sicilia, la Statale 185 dal km 22 al km 40. Sempre in Sicilia, la Statale 117 dal km 17 al km 40 è stata riaperta alla circolazione per i soli mezzi leggeri con catene montate o pneumatici invernali. Proprio per la natura imprevedibile del fenomeno si consiglia di prestare particolarmente attenzione e di ridurre la velocità nelle strade ed autostrade limitrofe dell’A4 e dell’A27.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.