Napoli shock, padre spara a bruciapelo in testa al figlio 49enne dopo una lite per soldi | Newsitaliane.it

Napoli shock, padre spara a bruciapelo in testa al figlio 49enne dopo una lite per soldi

Padre spara al figlio durante una lite: è in gravi condizioni „ L'episodio è avvenuto in serata al Rione Incis di Ponticelli. Il 49enne, ricoverato presso la clinica Villa Betania, verserebbe in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita

Un vero dramma familiare quello avvenuto nella giornata di ieri a Napoli, dove un padre ed un figlio sono praticamente venuti alle mani per questioni legate all’eredità. La tragedia familiare pare si sia consumata nella giornata di ieri dopo dopo le ore 19 a Ponticelli, in provincia di Napoli, all’interno di un’abitazione del Rione Incis, dove un padre ha sparato a suo figlio, come abbiamo anticipato, in seguito ad una lite nata per la spartizione di un’eredità. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, effettuata dalla polizia intervenuta sul luogo della tragedia, sembra che Michele Cirella 80enne, abbia sparato al figlio in seguito ad un’accesa discussione dettata da motivi economici, poi avrebbe abbandonato l’abitazione, e una volta arrivato a casa della sorella pare abbia accusato un malore. Come abbiamo già anticipato, sembra che padre e figlio da tempo ormai non andavano d’accordo e proprio nella giornata di ieri sembra essere iniziata una discussione riguardante la spartizione di un appartamento attiguo alla casa dove vivono l’ottantenne e la moglie.

Durante la discussione, nel corso della quale pare siano volate parole molto pesanti improvvisamente Michele Cirella pare si sia alzato, afferrato la pistola calibro 7.65 che deteneva da quando era in servizio e senza pensarci due volte ha sparato verso il figlio, il quale sotto shock ha tentato di scappare percorrendo il corridoio di casa, finendo per uscire dall’appartamento, ma purtroppo non è riuscito a scampare al proiettile che lo ha colpito alla testa.

Il padre sembra proprio aver centrato la testa del figlio, che una volta colpito è caduto per terra in una scia di sangue. Di fronte a questa scena, il padre pare si sia reso conto di aver praticamente fatto veramente del male del figlio, ed ha accusato un malore; nel frattempo, una vicina di casa, che ha sentito gli spari ha allertato le forze dell’ordine oltre il 118 che in pochi minuti è giunto sul posto soccorrendo Gennaro Cirella il quale è stato trasportato in ospedale e nello specifico nella struttura ospedaliera Villa Betania e le sue condizione sin da subito sono sembrate piuttosto gravi.

Contemporaneamente presso la stessa struttura ospedaliera è giunto l’anziano signore, ovvero il padre della vittima il quale, come già anticipato, ha avuto un malore subito dopo la tragedia. Gennaro Cirella, sembra essere ricoverato in rianimazione in pericolo di vita e pare stia lottando tra la vita e la morte.Intanto nella giornata di ieri gli agenti di Ponticelli hanno effettuato dei sopralluoghi sulla scena del crimine ed hanno anche raggiunto l’anziano signore presso la struttura ospedaliera dove è stato accompagnato in seguito al malore, aspettando di poterlo interrogare e ricostruire così l’esatta dinamica ed il movente del gesto che ha quasi ucciso il figlio.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.