Comandante dei vigili posta foto con divisa da Ss, scoppia la bufera | Newsitaliane.it

Comandante dei vigili posta foto con divisa da Ss, scoppia la bufera

Polemiche e foto cancellata dal profilo Facebook di Giorgio Piacentini che spiega all'Ansa: "Mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno, partecipo a rievocazioni storiche, non sono un nazista"

“Mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno, partecipo a rievocazioni storiche, non sono un nazista”, è questo quanto dichiarato dal comandante della Polizia Locale di Biassono Giorgio Piacentini, il quale è finito al centro della polemica nelle scorse ore per avere postato sul proprio profilo Facebook una fotografia con indosso una divisa delle Shutz-Staffeln, ovvero le Ss. E’ finito così al centro di una vera bufera, Giorgio Piacentini, il comandante della polizia locale di Biassono il quale ha aggiornato il suo profilo Facebook, postando una foto dove appare con indosso la divisa nazista da Ss, ricevendo pochi like e tanti commenti di disapprovazione. A commentare l’accaduto è stato il sindaco del Comune brianzolo, ovvero Luciano Casiraghi il quale lo ha definito “un fatto gravissimo”. “Si poteva vestire da pagliaccio, se voleva far ridere qualcuno”, ha commentato il primo cittadino. “Stiamo già organizzando una giunta straordinaria per le prossime ore e poi vedremo così ci dirà il diretto interessato. Di certo non si deve azzardare, nemmeno per scherzo a propormi di far indossare quelle uniformi alla polizia locale. Nei prossimi giorni, poi, valuteremo se prendere provvedimenti nei suoi confronti”.

La divisa che il comandante dela polizia ha indossato è certamente quella delle Ss ovvero quella delle Schutz-Staffen l’organizzazione paramilitare nazista e su questo non vi sono dubbi; sul colletto appare la scritta SS e il Totenkopf, ovvero il teschio sul berretto. A confermare che si tratta di una divisa delle Ss, è stato lo stesso comandante dei vigili il quale, rispondendo ai tanti curiosi che hanno commentato la foto, ha confermato che si tratta proprio di quella divisa. “È quella dello “Hauptscharfuhrer”, ovvero il maresciallo maggiore, della “Freiwillige Division Wallonien“, l’unità costituita su base volontaria nella Vallonia”. Poi, il comandante ha aggiunto, in modo provocatorio: “Basterebbe una compagnia di divise del genere “per sistemare alcune cose”.Una volta sollevata la polemica è intervenuto sulla questione sulla questione lo stesso comandante in servizio nel comune brianzolo da tre anni, il quale ha tentato di spiegare di aver postato ingenuamente l’immagine senza pensare a possibili conseguenze e di pubblicare spesso immagini delle rievocazioni storiche a cui partecipa con un gruppo di appassionati.

Lo stesso ha poi raccontato di aver scattato la foto in questione durante un raduno con il gruppo “Grenn Liners”, che pare essere solito organizzare rievocazioni storiche in varie parti d’Italia.”Ho partecipato a rievocazioni storiche relative anche la liberazione di Imola e Rimini indossando divise di ogni sorta di corpo, questo perché sono un grande appassionato di storia, nulla di più“, ha aggiunto ancora il comandante, il quale era già finito nella bufera tre anni fa per una serie di foto e video di vigili in mutande che ballavano sui tavoli. “Mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno, partecipo a rievocazioni storiche, non sono un nazista”, ha comunque aggiunto il comandante della Polizia Locale di Biassono.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.