Si sottopone all’aborto ma il figlio sopravvive: nato il piccolo guerriero di nome Jack | Newsitaliane.it

Si sottopone all’aborto ma il figlio sopravvive: nato il piccolo guerriero di nome Jack

Quello relativo all’aborto rappresenta oggi un tema abbastanza discusso e che spesso divide l’opinione pubblica schierando da una parte chi pensa di essere favorevole, dipende poi in quali circostanze viene praticato, mentre dall’altra parte trova schierate persone che assolutamente non condividono la scelta di chi decide, volontariamente, di interrompere la gravidanza.

Una storia davvero eccezionale e che serve molto a far riflettere sulla questione, arriva direttamente dal Regno Unito e vede come protagonista una giovane mamma di 24 anni la quale, dopo aver scoperto di essere incinta, e già mamma di due bambini di 2 e 5 anni, aveva deciso di non portare a termine la sua gravidanza ma di interromperla. Qualcosa però non è andata per come aveva previsto o meglio qualcosa è andato storto nel tentativo di interruzione della gravidanza e il piccolo che portava in grembo, ovvero un bellissimo bambino di nome Jack, è sopravvissuto e adesso è la gioia della sua mamma. A raccontare la vicenda è stata la stessa Vicky Harper, mamma del piccolo, nel corso di una recente intervista rilasciata al Mirror, nel corso della quale ha nello specifico raccontato di essere rimasta incinta dopo aver dimenticato di assumere la pillola anticoncezionale e, a proposito della volontà di voler interrompere la gravidanza, la giovane ha dichiarato “Non è stata una decisione facile. Amo i miei figli più di ogni altra cosa al mondo, ma non avevo la forza per farne un altro”.

La ragazza ha proseguito il suo racconto, nel corso dell’intervista, raccontando di essere stata accompagnata, nel giorno in cui avrebbe dovuto praticare l’aborto, proprio dal compagno ovvero un giovane falegname di 19 anni che le ha tenuto la mano prima che l’addormentassero. “Quando tutto è finito stavo male e nei giorni successivi mi sentivo stanca, stordita e avevo la nausea. Ho avuto già due figli e so come ci sente in gravidanza”, ha raccontato la ragazza precisando che nelle settimane successive ha effettuato numerosi test di gravidanza e tutti le confermavano di essere incinta. Proprio dopo nove settimane dal giorno in cui si era sottoposta all’aborto, la ragazza si è sottoposta ad una visita specialistica e grazie all’ecografia ha scoperto che il suo bambino era ancora vivo.

“Lo avevo sempre saputo, ma quando ho visto muoversi sono scoppiata a piangere Mi sentivo persa. I medici mi dicevano che avrei potuto sottopormi a una seconda interruzione di gravidanza, ma essendo alla 16esima settimana i rischi aumentavano. Ero combattuta”, ha raccontato la giovane mamma che ha poi concluso affermando “Alla fine ho deciso di tenere il mio bambino, nonostante i medici mi avessero detto che, in alcuni casi, i bimbi che sopravvivono a un aborto possono nascere con problemi di salute e deformità”, ha dichiarato la ragazza che oggi non si pente della scelta fatta. Il piccolo Jack è nato sano e oggi rappresenta la gioia della vita della sua mamma e non solo.

Il piccolo Jack è nato all’inizio di questo mese ed è un bambino sanissimo che sta già dimostrando di essere una immensa fonte di gioia per i genitori. Nel momento in cui la madre lo ha visto per la prima volta ha capito che non poteva in alcun modo rimpiangere la decisione di portare avanti la gravidanza nemmeno per un attimo.

Non cambierei la mia scelta per niente al mondo. E’un bimbo speciale e saprà sempre quanto lo abbiamo amato e lo ameremo. Quando sarà grande gli racconterò ciò che è successo. Non so quali parole userò, gli dirò semplicemente che è sopravvissuto e che lo amo più di quanto potessi solo immaginare”, ha detto Vicky.

Comments

  1. Pur capendo la paura di una mamma di dover affrontare una difficoltà maggiore nel gestire un nuovo figlio questo caso dimostra solo che tale paura è alimentata dal nostro EGO che vorrebbe che tutto fosse facile mentre sono invece le difficoltà a farci crescere.
    La vita appartiene alla vita ed è sempre un dono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.