Pozzuoli, Paolo Pietropaolo da fucoco alla compagna incinta poi fugge e si schianta con l’auto, arrestato | Newsitaliane.it

Pozzuoli, Paolo Pietropaolo da fucoco alla compagna incinta poi fugge e si schianta con l’auto, arrestato

Il gesto fatto dall'uomo è stato di una crudeltà che ha angosciato anche chi lo conosceva, tutti coloro che li definiranno una coppia tranquilla e che non bisticciavano quasi mai. Quella mattina, di quel giorno maledetto sono stati visti mentre erano al bar insieme, anche se l'uomo si manifestava molto nervoso. Può la sciagura.

La ragazza, ha ustioni per il 40% del corpo tuttora è in prognosi riservata al Cardarelli lo stato sanitario del nosocomio ha fatto venire alla vita la figlia di 35 settimane ricoveratela all’istante in terapia intensiva dove la salute della piccola possa essere costantemente monitorata. I medici dell Cardarelli sono molto preoccupati per le condizioni della donna, tuttora intubata. La ragazza è stata subito trasportata da un passante al primo ospedale Santa Maria delle grazie a Pozzuoli dove i chirurghi sono riusciti a farla partorire. La bambina, nata prematura, è in condizioni di salute stabile e verrà chiamata Giulia Pia.

Incredibile quanto accaduto nella giornata di ieri in provincia di Napoli ed esattamente a Pozzuoli, dove un normale litigio tra fidanzati si è trasformato ancora una volta in tragedia. Protagonisti di questa incredibile vicenda sono Carla Ilenia C, una giovane donna tra l’altro incinta di 8 mesi residente a Pozzuoli ed il compagno Paolo Pietropaolo, di 40 anni. Stando a quanto emerso, in seguito ad una furibonda lite tra i due, il compagno avrebbe rovesciato addosso alla giovane Carla Ilenia della benzina appiccandole il fuoco e riducendola purtroppo in gravissime condizioni. Come abbiamo anticipato, la donna aspettava una bambina, ed era ormai giunta all’ottavo mese. La vicenda sarebbe avvenuta all’interno dell’abitazione sita in via Vecchia delle Vigne, al civico 68 dove i due convivevano ormai da parecchio tempo.

La donna, è stata soccorsa da un vicino di casa, ed immediatamente è stata trasportata presso l’ ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, e purtroppo versa in condizioni davvero gravissime; poi vista la gravità delle ustioni è stato deciso il suo trasferimento al Centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli.

Carla Ilenia presenta circa il 40% del corpo completamente ustionato ed i medici del Cardarelli, dove la donna si trova ricoverata dalla giornata di ieri non hanno sciolto la prognosi che rimane dunque riservata. L’unica notizia positiva della vicenda è quella secondo cui i medici sono riusciti a far venire alla luce la piccola che la donna portava in grembo; la neonata è nata alla 35esima settimana, e subito dopo essere venuta al mondo è stata immediatamente ricoverata in terapia intensiva, le sue condizioni sono monitorate costantemente dai medici, ma non sembra essere in pericolo di vita, al contrario della sua mamma, che purtroppo lotta tra la vita e la morte. La bambina è stata chiamata Giulia Pia.

Riguardo l’uomo, invece, stando a quanto emerso, sembra che dopo aver dato fuoco alla compagna che ricordiamo portava in grembo la figlia, è salito a bordo del’auto di famiglia ed è fuggito, lasciando la donna bruciare; l’uomo avrebbe raggiunto la cittadina laziale ma sarebbe stato coinvolto anche in un brutto incidente stradale, avvenuto all’altezza del ponte del Garigliano, proprio ai confini tra campania e Lazio. Ed è stato proprio in seguito a questo incidente che i carabinieri sono corsi per arrestare l’uomo, che l’altro è già noto alle forze dell’ordine per reati di droga. L’uomo una volta fermato, ed arrestato è stato condotto nella caserma di Formia e nel tardo pomeriggio posto sotto interrogatorio alla presenza del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cassino.Nell’incidente,avvenuto a Formia, nel quale è rimasto coinvolto il compagno della donna, per fortuna nessuno è rimasto ferito, solo l’uomo ha riportato lievi contusioni. L’uomo adesso si trova in carcere, arrestato ed accusato di tentato omicidio. 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.