Germania orrore e choc, 20enne non vuole diventare padre: accoltella e da fuoco alla fidanzata incinta di 8 mesi

Ha davvero dell’incredibile la vicenda che ha avuto luogo in Germania lo scorso mese di gennaio 2014 e che vede come protagonisti una ragazza di appena diciannove anni incinta di otto mesi, il fidanzato e un amico entrambi ventenni. Ma vediamo nello specifico quanto accaduto. Maria Peiner, una ragazza tedesca di 19 anni era fidanzata con un giovane di nome Eren Toben, un anno più grande, e da cui aspettava anche un figlio.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la ragazza fosse molto contenta di diventare mamma, nonostante la giovanissima età, mentre invece il fidanzato ventenne al contrario non sembrava essere molto felice e così l’ansia di diventare padre lo ha portato a compiere un gesto davvero folle che ha lasciato e continua a lasciare senza parole non solo le persone più care alla ragazza ma il mondo intero. Eren Toben, infatti, con una scusa è riuscito a convincere la fidanzata ad uscire insieme a lui e ad un amico promettendole di andare a compare dei vestitini per il piccolo in arrivo ma quella era solamente una trappola per poter portare a termine quello che era il suo piano folle e sconvolgente.

Il ragazzo infatti, con la complicità di un amico e compagno di classe anch’esso ventenne e di nome Paul Daniel Muller, ha portato la fidanzata incinta di otto mesi in un bosco nei pressi della capitale tedesca e dopo essere scesi dall’automobile hanno colpito la ragazza con un pezzo di legno e successivamente l’hanno accoltellata. Ma l’orrore non è finito qui in quanto, dopo aver accoltellato la ragazza i due ventenni hanno anche coperto il suo corpo di benzina dandole fuoco e secondo quanto dichiarato dal medico legale, al momento in cui è stato appiccato il fuoco sul corpo della ragazza quest’ultima era ancora cosciente e sembrerebbe essere rimasta appunto cosciente di quanto accaduto anche nei 30 secondi successivi fino a quando poi ha perso conoscenza. La giovanissima Maria, che con felicità portava in grembo il suo bambino, morì carbonizzata e con essa anche il piccolo che sarebbe dovuto nascere dopo poco tempo, e il corpo della giovane è stato ritrovato da un passante il giorno dopo mentre invece gli inquirenti, non lontani dal posto, hanno trovato il coltello con il quale la ragazza è stata uccisa e sul quale si trovavano le impronte dei giovani assassini.

A distanza di un anno dalla tragedia è arrivata la sentenza ufficiale che condanna Eren Toben e l’amico Paul Daniel Muller entrambi a 14 anni di reclusione ed ecco nello specifico le motivazioni fornite dal giudice giudice Regina Alex: “Per lui l’omicidio era la soluzione che gli avrebbe garantito la libertà e una vita felice. Ha abusato dell’amore di Maria per farle un’imboscata. Mentre era avvolta dalle fiamme la ragazza era ancora cosciente. Per quanto riguarda il complice dell’omicidio, posso dire che ha agito solo con lo scopo di provare piacere nel distruggere la vita di un altro essere umano”. Il fratello della giovane vittima, dopo la condanna dei due assassini, si è espresso affermandoOra spero che la mia famiglia possa trovare un po’ di pace”. Tale condanna ha comunque scontentato l’opinione pubblica tedesca che aveva chiesto per i due ventenni l’ergastolo per la crudeltà del gesto compiuto.

«Per lui l’omicidio era la soluzione che gli avrebbe garantito la libertà e una vita felice – ha detto il giudice Regina Alex durante il processo – Ha abusato dell’amore di Maria per farle un’imboscata. Mentre era avvolta dalle fiamme la ragazza era ancora cosciente. Per quanto riguarda il complice dell’omicidio, posso dire che ha agito solo con lo scopo di provare piacere nel distruggere la vita di un altro essere umano». Adesso Paul ed Eren avranno 14 anni di tempo per riflettere.

Bucati siti del governo tedesco Un gruppo di hacker pro-Russia ha rivendicato la responsabilità di un grave attacco ai siti web del governo tedesco. Il gruppo - CyberBerkut - ha d...
Dresda: manifestanti anti-Islam marciano sulla città Dei manifestanti anti-Islam si sono riuniti Lunedi nella città tedesca di Dresda, con alcuni striscioni che portano i nomi delle persone uccise durant...
M5S: Quello della BCE in Grecia è un tentato colpo di stato “Mancano le baionette, ma in altra epoca questo si chiamerebbe tentativo di colpo di Stato”: queste le parole del Movimento Cinque Stelle al Parlament...
Merkel a Washington per la crisi russa Lapidario il commento di Barack Obama sugli avvenimenti tra Ucraina e Russia: "La Russia ha violato i suoi impegni, continuando a operare nell'Ucraina...
Juventus elimina il Real Madrid e vola in finale a Berlino Dopo 12 anni il sogno diventa finalmente realtà, non soltanto per i tifosi juventini ma anche per tutti quelli che possono definirsi sportivi e tifare...
Migranti, Germania: a Dortmund arrivano i neonazisti con un blitz, sale la tensione La Germania ha aperto le porte ai migranti provenienti non solo dall'Austria, ma anche dall'Ungheria. Si stima che i migranti siano oltre 13 mila che ...
Germania, Francia e Spagna per 70mila migranti, pronto il Piano Ue La Germania ha aperto nei giorni scorsi le frontiere ai migranti, con ben 30 mila che sono arrivati solo nelle ultime 48 ore dall'Austria e dall'Unghe...
Terrorista iracheno ferisce poliziotta in Germania, freddato dagli altri agenti Dopo aver ferito gravemente a coltellate una poliziotta, in Germania un terrorista iracheno è stato ucciso dagli altri agenti. E' successo a Berlino c...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.