Hulk Hogan video hard online mega Maxi risarcimento di 115 milioni di Dollari per leggenda del wrestling | Newsitaliane.it

Hulk Hogan video hard online mega Maxi risarcimento di 115 milioni di Dollari per leggenda del wrestling

Il sito Gawker è stato condannato a risarcire i danni alla leggenda del wrestling in seguito allo scandalo scoppiato per la pubblicazione di un suo filmino hard

Cento quindici milioni di dollari. Tanto verrà dato ad Hulk Hogan, cui un tribunale della Florida ha accordato un risarcimento record. L’ex wrestler, stella anni Ottanta e Novanta, avrà pagata cara la propria privacy, violata nel 2012 da un popolare magazine online. All’epoca Gawker, sito americano, pubblicò in rete un video hard in cui Hogan intratteneva rapporti sessuali con Heather Clam, all’epoca sposata al dj Todd «Bubba the love sponge» Clam, da tempo additata come amante del wrestler.

Dei due quell’anno si parlò in lungo e in largo, ma i pettegolezzi che li volevano adulteri mai trovarono conferma. Hogan dal canto suo negava. Mai e poi mai, disse allora, avrebbe tradito la fiducia di un amico. Perché tale era per lui Bubba. Alla tiritera dell’affetto fraterno abboccarono in tanti. Non però Nick Denton, fondatore del sito Gawker, e Alber J. Daulerio, suo ex direttore. I due brigarono al punto da riuscire a pubblicare onli- ne una prova schiacciante: un video in cui Hogan, vestito di un tanga, se la spassava con la signora Clem.

Fu un attimo e la gloria di Gawker si trasformò in un calvario giudiziario, conclusosi ieri con il pronunciamento di una sentenza storica. Dopo tre settimane di processo, il tribunale della Florida ha deciso che la privacy di una star – o chicchessia – non può esser violata e che la vicenda nulla ha a che vedere con la libertà di stampa. Specie se, come nel caso di Hogan (oggi 62 anni) causa all’interessato notevole stress. Denton, e con lui Daulerio, dovranno dunque pagare. Poco importa che la cifra rischi di far chiudere loro baracca e burattini.

Gawker verserà nelle tasche di Hogan ben 115 milioni di dollari: 60 per i danni emotivi, 55 per quelli economici. «Siamo estremamente soddisfatti del verdetto – hanno dichiarato i legali di Hogan – La sentenza rappresenta una dichiarazione di pubblico disgusto per l’invasione, mascherata da giornalismo, nella privacy di un individuo». «Grazie Dio, per avermi reso giustizia», ha poi compulsato online il wrestler. Noncurante delfat- to che Denton abbia già annunciato la volontà di fare ricorso.

Come alcuni di voi ricorderanno il lottatore e leggenda del wrestling, Terry Bollea, meglio conosciuto come Hulk Hogan, era statorimosso dal roster di WWE2K16 e dai siti della WWE a causa di una registrazione pubblicata da Gawker Media.

Da quel momento la vita di Hulk Hogan è cambiata sotto ogni punto di vista con tantissimi danni di immagine ed economici, e proprio per questo motivo Bollea ha deciso di fare causa a Gawker Media chiedendo $100 milioni di danni. Ora la giuria della Florida gli ha concesso un risarcimento di ben $115 milioni, 60 per danni morali e 55 per danni economici.

Gawker Media pubblicò nel 2012 un video che mostrava Hulk Hogan mentre faceva sesso con Heather Clem, al tempo la moglie di Todd “Bubba the Love Sponge” Clem. Nel corso del processo gli avvocati del lottatore hanno sottolineato che Gawker ha agito solo per i propri interessi al di là dei limiti e degli standard del giornalismo, senza verificare la notizia attraverso altre fonti e senza contattare Hogan stesso prima della pubblicazione.

Gawker Media ha cercato di difendersi ma la giuria si è dichiarata a favore di Hogan. Il CEO di Gawker, Nick Denton, ha rivelato che farà ricorso dato che la giuria non avrebbe considerato diverse prove e testimoni molto importanti. Qualora la sentenza venisse confermata, il dover pagare un risarcimento così elevato avrà senz’altro un impatto sulla situazione finanziaria della compagnia, che possiede numerosi siti d’informazione tra i quali il celebre Kotaku. Il quale è recentemente finito sotto i riflettori per il boicottaggio di Ubisoft e Bethesda.

A gennaio Gawker ha venduto una parte della società al fondo di investimenti Columbus Nova Technology per avere una riserva economica in caso di sconfitta ma il dover pagare una cifra così alta potrebbe rivelarsi disastroso. Cosa pensate di questa vicenda?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Simple Share Buttons
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.