Elezioni Bologna, ipotesi Vittorio Sgarbi candidato a sindaco: la proposta di Berlusconi

Elezioni comunali città di Bologna, nella giornata di ieri l’ex Premier Silvio Berlusconi avrebbe avanzato un nome come candidato sindaco della città emiliana. Il nome è quello di Vittorio Sgarbi, ma sembra che in molti non sono d’accordo con la proposta avanzata dal leader di Forza Italia. “Vittirio Sgarbi sarebbe un buon candidato”, ha dichiarato Silvio Berlusconi, ma sembra che l’idea non interessi affatto al critico d’arte il quale proprio nei giorni scorsi è stato vittima di un furto avvenuto nella sua abitazione. Come già anticipato in tanti hanno criticato l’ipotesi avanzata da Silvio Berlusconi, a cominciare dal Pd a finire al Movimento cinque stelle, ed anche la Lega Nord.

“Vittorio Sgarbi mio avversario? Magari fosse vero…, ha dicharato nella mattinata di ieri proprio il sindaco uscente, ovvero Virginio Merola del Pd, il quale come già abbiamo avuto di capire sembra essere in corsa per una riconferma. “La politica è una cosa seria e Vittorio Sgarbi quando si è buttato in politica non ha mai preso il ruolo seriamente“, ha invece dichiarato Massimo Bugani, del Movimento cinque stelle, d ancora “La città merita di meglio”, avrebbe commentato Claudio Mazzanti, il capogruppo del Pd in COnsiglio comunale.

Il commento che ha maggiormente spiazzato è stato proprio quello di Vittorio Sgarbi il quale nel coso di un’intervista condotta proprio nella giornata di ieri ha rifiutato categoricamente l’offerta o meglio la proposta avanzata da Silvio Berlusconi.

“L’ipotesi di cui oggi si discute viene da Berlusconi a cui ho detto già di no”, ha dichiarato il critico d’arte. «Però io gli ho detto che prima di Bologna volevo essere testato su Milano. Anche Mentana gli ha detto che io sono uno dei pochi dei suoi che è rimasto in piedi». Nel corso dell’intervista, Vittorio Sgarbi ha anche definito nani coloro i quali hanno criticato l’ipotesi della sua candidatura, a cominciare da le Due Torri, Ms5 Bugani, il sindaco Pd Merola. “Che cosa ha fatto Bugani? Non ricordo un pensiero di Bugani, nè di Merola. Ma chi sono questi? E’ una città che non merita di essere amministrata da nullità che dicono solo idiozie”, ha commentato Vittorio Sgarbi. “Io gli ho detto che prima di Bologna volevo essere testato su Milano. Anche Mentana gli ha detto che io sono uno dei pochi dei suoi che è rimasto in piedi.No, Bologna non, mi interessa. Bologna è una grande e nobile città, ho detto chiaramente che il mio filotto è Milano, Bologna, Trieste. Potrei anche pensarci, anzi saprei anche già cosa fare », ha aggiunto Vittorio Sgarbi.  Riguardo i commenti negativi di Matteo Salvini, Vittoro Sgarbi non crede veramente il leader della Lega Nord possa essere stato veramente contrario alla sua eventuale candidatura.

Silvio Berlusconi in visita all’Expo con Vittorio Sgarbi “L’Expo l’ho voluta io” L'ex Premier Silvio Berlusconi, nella giornata di ieri ha fatto visita ai padiglioni dell'Expo. "Questa Expo l'ho voluta io. L'ho strappata alla Turch...
Urbino: Sgarbi e l’albero di Natale “Togliete l’albero oppure mi dimetto da assessore” Vittorio Sgarbi è andato su tutte le furie nella giornata di ieri dopo che nella città di Urbino, dove il critico d'arte copre la carica di Assessore,...
Vittorio Sgarbi operato d’urgenza per un’ischemia, poi tranquillizza i fan “Capre sono ancora qui” «Fosse passata un'altra mezz'ora prima del ricovero, sarei morto», ha detto Sgarbi al Tg5 e al Tg1 dopo l'operazione al Policlinico di Modena. «Mi è s...
Vittorio Sgarbi non ci sta, è polemica sulle statue coperte: “Abbiamo fatto la figura delle capre ignoranti” Sta facendo molto discutere la decisione presa dal governo italiano di coprire, con dei grandi pannelli bianchi, le statue e dunque i nudi esposti nei...
Comunali 2016 Milano, Vittorio Sgarbi si candida a sindaco della città: “Sono il più popolare” Lo aveva annunciato lo scorso mese di giugno nel corso di un intervento effettuato in pieno clima Expo, e adesso lo ha confermato. Stiamo parlando di ...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.