Bollette luce e gas più care a partire da gennaio incrementi dello 0,9 e del 4,7%: consumatori sul piede di guerra | Newsitaliane.it

Bollette luce e gas più care a partire da gennaio incrementi dello 0,9 e del 4,7%: consumatori sul piede di guerra

Lo avevamo anticipato nelle scorse settimane e adesso sembra essere arrivata l’ufficialità, ovvero a partire dai prossimi giorni scatteranno i rincari di fine anno per le bollette di luce e gas e ciò significa che per i prossimi tre mesi, le famiglie e le partite Iva pagheranno lo 0,9 per cento in più per l’elettricità, mentre per la fornitura di metano il rincaro sembra essere più consistente, pari al 4,7 per cento. E’ questo quanto previsto dall’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il primo trimestre 2017, come ha annunciato l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. Nello specifico nel 2016 in ogni caso la spesa per luce e gas da parte delle famiglie è rimasta pressoché invariata grazie ai risparmi accumulati nei primi mesi dell’anno, ma il motivo per il quale luce e gas tenderanno ad aumentare di nuovo è dovuto al fatto che la Francia ha fermato più di un terzo delle sue centrali atomiche per controlli alle strutture che proteggono il noccio dei reattori.

Nel dettaglio, considerando il periodo che va dal 1 aprile 2016 al 31 marzo 2017, la spesa per l’elettricità sarà di 498 euro, corrispondente a un risparmio di circa 8 euro. Per il gas la spesa sarà di circa 1.022 euro, corrispondente a un risparmio di 71 euro. La variazione nel gas è sostanzialmente legata alla crescita della componente “materia prima”, ovvero all’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre, anche per effetto della maggiore domanda dei mesi invernali.Secondo le nuove regole, inoltre, le fatture di luce e gas non dovranno essere emesse non oltre 45 giorni solari dall’ultimo giorno di consumo fatturato.

“E’ una pessima notizia. Proprio quando arrivano i mesi freddi la bolletta del gas subisce un rialzo” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori. “Un brutto colpo per le famiglie che già non arrivano a fine mese. Per una famiglia tipo significa pagare nel 2017, 4,5 euro in più per la luce e 48 euro in più per il gas. Una stangata complessiva pari a 52,50 euro su base annua. Un importo che rischia di mandare definitivamente in rosso i bilanci di chi è già in difficoltà” prosegue Vignola.Per questo, il Governo Gentiloni dovrebbe abbassare le imposte sul gas pari al 38,18% e mettere mano agli oneri di sistema sull’elettricità che ormai hanno raggiunto il 20,36%. Un primato di cui faremmo volentieri a meno conclude Vignola. A partire da oggi, inoltre, verranno comunicati anche gli aumenti tariffari sulle autostrade, numeri che saranno contenuti all’interno di un decreto interministeriale del dicastero dei Trasporti, controfirmati dal Tesoro. Gli aumenti riguarderanno sia Autostrade per l’Italia sia il gruppo Gavio, Toto e gli altri operatori minori.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.