Amy Winehouse morta senza denti: affetta dalla sindrome di Tourette | Newsitaliane.it
 

Amy Winehouse morta senza denti: affetta dalla sindrome di Tourette

Amy Winehouse, la nota cantautrice nonchè stilista e produttrice discografica britannica morta lo scorso 23 luglio 2011, potrebbe essere stata affetta dalla sindrome di Tourette.Vi starete chiedendo di cosa si tratta? Stando a quanto emerso, la sindrome di Gilles de la Tourette, o semplicemente sindrome di Tourette è un disordine neurologico che nella maggior parte dei casi esordisce nell’infanzia e spesso nel corso dell’adolescenza sparisce; chi è affetto da questa sindrome soffre di tic motori e fonatori incostanti, molto fugaci e nella maggior parte delle volte cronici.

In casi molto gravi, la malattia può diventare invalidante, mentre in altri casi può dare origine ad altre patologie come la sindrome da deficit di attenzione e iperattività o ancora il disturbo ossessivo compulsivo. Ritornando alla cantante britannica scomparsa nel 2011, la madre a distanza di anni torna a parlare della figlia, ipotizzando che Amy Winehouse potesse essere affetta dalla sindrome di Tourette.

“Sarebbe benissimo potuta essere la malattia di Tourette, visto che a volte strillava ciò che pensava senza motivo. Ma non possiamo saperlo. Lei era una bambina speciale, è per questo che era così intelligente. Era così dotata, viveva in un mondo di cui non si sentiva parte, ma la sua è stata una bellissima vita”, racconta la madre, aggiungendo dettagli molto importanti sulla cantante fino ad ora tenuti nascosti.

La cantante, si tolse la vita all’età di 27 anni; all’epoca si parlò di avvelenamento da alcool ma tra le tante ipotesi, il fratello aveva incluso anche la bulimia, che sembrava affliggesse la cantante. “Non èuna rivelazione, bastava guardarla…Probabilmente sarebbe morta lo stesso nel modo in cui è morta ma ciò che realmente l’ha uccisa è stata la bulimia“, ha dichiarato il fratello. Ebbene dopo ben cinque anni, la madre, Janis Winehouse-Collins, malata di sclerosi multipla ha deciso di parlare della figlia lasciandosi andare ad alcune importanti dichiarazioni che potrebbero far luce sulla vera causa della morte della cantante, morta suicida.

La figlia avrebbe sofferto di depressione, e questo spiegherebbe il perché la cantante si sia addentrata nel tunnel dell’alcolismo, della dipendenza da droghe e dall’autolesionismo. Secondo la madre, la figlia non aveva alcuna intenzione di morire, perchè in più occasioni aveva dichiarato di voler diventare mamma. ”Sapevo nel profondo del mio cuore che Amy era un angelo e un diavolo uniti in un’unica persona”, ha aggiunto la madre di Amy la quale parla dei vari problemi che affliggevano la figlia. “Ho visto Amy fumare eroina, buttarsi via, combattere contro la bulimia, mangiare solo uova strapazzate perché più facili da espellere ed avere un blocco del ciclo di sette anni”, racconta ancora la madre. “Fumava erba ogni giorno, a 15 anni già beveva Southern Comfort. Le cose peggiorarono quando io e suo padre ci separammo, eppure ho sempre creduto che lei ce l’avrebbe fatta a uscire dalle sue dipendenze. Amy non voleva morire, voleva avere figli, una famiglia. Artisticamente era una perfezionista, un dono ed era dotata di qualcosa al di sopra della media. Ha vissuto la sua vita intensamente», ha aggiunto la donna.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.