Salvini, sospeso da Facebook perché ho usato la parola zingaro | Newsitaliane.it

Salvini, sospeso da Facebook perché ho usato la parola zingaro

“Raderei al suolo i campi rom”; la frase di Matteo Salvini ormai è virale sul web, la si legge ovunque e ha scatenato ovviamente polemiche e critiche, incluse quelle del Vaticano, il leader della Lega Nord da Radio Padania, ritorna a commentare la questione e definisce «ipocrita» l’Italia, poi racconta dell’episodio che lo ha visto protagonista sul social: “Facebook mi ha sospeso per 24 ore perché ho usato la parola zingari che usava mia nonna”-

Salvini ribadisce il suo punto di vista sui campi rom e rincara la dose: “Se andiamo al governo, mando il preavviso di sfratto e poi rado al suolo tutto”; il segretario della Lega si esprime anche in merito agli adolescenti rom, e dichiara: penso a quelle migliaia di minorenni costretti a rubare e a fare gli accattoni, che dovrebbero essere sottratti ai genitori. Mi chiedo dove sono gli assistenti sociali? Li manderei nei campi rom prima di chiuderli”.

Ovviamente senza peli sulla lingua, Salvini ribatte anche al mondo ecclesiastico senza mezze misure: “Sentire certe parole in bocca a un vescovo mi fa tristezza. Se avessi peccato, compito di un vescovo sarebbe di riportarmi sulla retta via, non di insultarmi. Ma io parlo coi parroci di provincia, non coi vescovoni che vivono in 300 metri quadrati, magari anche coi camerieri».   In seguito durante un’altra apparizione alla trasmissione Omnibus su La7, Salvini ha insistito nel difendere le sue parole contro i campi rom, e le ha avvalorate nuovamente, criticando la decisione del social network: “E’ politicamente scorretto dire ‘zingari’? Allora vorrà dire che mia nonna mi ha educato al politicamente scorretto”.

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.