Mattinale, pubblicata vignetta sessista sul ministro Boschi, scattano le polemiche | Newsitaliane.it

Mattinale, pubblicata vignetta sessista sul ministro Boschi, scattano le polemiche

Chi vuole fare una unione civile con me?’. E’ questa la domanda choc presente in una vignetta che è stata pubblicata nella giornata di ieri da ‘Il Mattinale‘ che è la nota politica del gruppo Fi alla Camera dei Deputati. La vignetta riporta in alto pure il titolo ‘Boschi: unioni civili con chi ci sta‘, lasciando chiaramente intendere come ad essere presa di mira sia il ministro del Governo Renzi che nel fumetto viene disegnata con le gambe accavallate di una donna distesa.

Una vignetta poco divertente su un tema delicato, ed al palo in Parlamento, come quello sulle unioni civili, e chiaramente di stampo sfacciatamente sessista che ha subito scatenato le ire degli esponenti del Partito Democratico. ‘Vorrei sapere persone serie come @mara_carfagna @msgelmini e @stefprest cosa pensano di questa “vignetta”‘, ha scritto via Twitter l’Avvocato e Deputato, nonché membro della segreteria nazionale del PD Ernesto Carbone. Stefania Prestigiacomo, parlamentare di Forza Italia, ha risposto twittando ‘@ernestocarbone @mara_carfagna @msgelmini è volgare,chiedo scusaNoi abbiamo subito di peggio.Nessuna scusa mai.Dicevano è la satira bellezza‘.

‘Si contano a migliaia le vignette che per simboleggiare inciuci partitici, mostrano i leader tra le lenzuola’, ha comunicato proprio il ‘Mattinale‘ dopo le polemiche sulla vignetta aggiungendo che ‘sul ‘Mattinale’ pubblichiamo, citandone la fonte, vignette che commentano gli eventi della politica quotidiana. Qualche volta si sbaglia’. ‘Abbiamo chiesto scusa‘ prosegue il comunicato della nota politica del gruppo Fi alla Camera dei Deputati, ‘lo facciamo ora alla onorevole Boschi, con cui abbiamo sempre avuto un confronto duro e leale‘.

“Voglio esprimere la mia solidarietà alla ministra Boschi, vittima in queste ore di un attacco ignobile e strumentale da parte de ‘Il Mattinale’: la vignetta che la ritrae rappresenta un’offesa oltre che alla sua persona, anche per tutte le donne e per tutti i cittadini. La politica non può e non deve scadere in simili atteggiamenti: se Forza Italia è contraria al riconoscimento delle unioni civili usi altri metodi per manifestare la sua opposizione, non di certo la strumentalizzazione del corpo delle donne”. Lo ha dichiarato Matteo Colaninno

loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.